Fai una donazione Invia a un amico
LA CA' BRÜTTA, EVER GREEN
Foto di urbanfile
Clicca sull'immagine e vai al fotoracconto di urbanfile!
Editoriale

MILANO E I CANDIDATI SINDACI NELLA PARTE DEL GABELLIERE

Ridurre le tasse, un vecchio mantra buono per tutti ma pescando dove?

Luca Beltrami Gadola

Il personaggio del gabelliere non piace a nessuno, tantomeno a un candidato sindaco che, ovviamente, cerca di sgusciarne fuori. Che le tasse non siano mai piaciute nemmeno ai milanesi è cosa risaputa da tempo e anche oggi chi governa si dibatte tra la necessità da un lato di garantire servizi e dall’altro il fascino di una propaganda elettorale di sicura presa al grido di “meno tasse”. Tra popolo, tasse e governo le cose sono sempre state complicate e non stupisce che i due principali candidati milanesi ne facciano oggetto da … Continua »

primo piano

LA CAMPAGNA ELETTORALE MILANESE

Non c’è e quello che c’è non porta gli elettori alle urne

Walter Marossi

Moscia, loffia, molle, floscia, vizza, inconsistente, flaccida, debole, fiacca, smorta, spenta, tediosa, uggiosa, soporifera, lagnosa, barbosa, pallosa queste le definizioni della campagna elettorale che si sentono tra gli addetti ai lavori (figuratevi gli altri). I più ottimisti e cioè i candidati e i loro spin doctors la definiscono riflessiva, seriosa, caratterizzata da maturità dei toni e dei contenuti. Se ripensiamo alle ultime campagne elettorali caratterizzate da durissimi scontri e da palingenetiche aspettative o se pensiamo alla campagna referendario costituzionale che ci attende per la quale già adesso si parla di … Continua »

dal palazzo

LEGGE SULLE UNIONI CIVILI: CONQUISTA DI CIVILTÀ

Dopo il Parlamento le amministrazioni locali facciano la loro parte

Ilaria Li Vigni

La Camera, in data 12 maggio ha approvato in via definitiva la legge sulle unioni civili. A distanza di ventisette anni dalla Danimarca, che per prima ha approvato una legge sulle coppie omosessuali, l’Italia chiuderà la serie dei paesi occidentali, che ormai riconoscono tutti, con modalità e sistemi differenti, le unioni tra persone delle stesso sesso. Senza dubbio una vittoria per chi ha a cuore i diritti civili: se da un lato si trattava di un passo non più rinviabile, l’Italia ha mostrato più di una volta che tutto si … Continua »

agenda al futuro

SI PUÒ FARE SOLO A MILANO

In una società allo sbando che va a destra la collettività milanese e il suo autogoverno

Giuseppe Gario

I ‘Panama papers’ documentano «oltre 214.000 enti offshore creati o amministrati da Mossack Fonseca in circa quaranta anni, in 21 diversi paradisi fiscali e per clienti di oltre 200 paesi. Ci sono anche nomi, da dare la nausea. Il re d’Arabia saudita, il presidente argentino, il premier islandese fra dodici capi di Stato e di governo (sei in carica), cui vanno aggiunte 61 personalità vicine a leader mondiali, come Sergueï Roldouguine, amico intimo di Vladimir Putin, o ancora Rami Makhlouf, cugino e grande tesoriere di Bachar-al-Assad. In tutto, 128 responsabili … Continua »

pensieri territoriali

NUOVE RETI PER LA METROPOLI

Ridisegnare completamente le reti di trasporto e mobilità per la Città Metropolitana

Sebastiano Brandolini

La Metropoli di Milano, composta da tanti quartieri tra cui Monza, Melegnano, Rho e Gorgonzola (chi non dovesse gradire questa definizione, dovrà farsene una ragione!) è già, e lo sarà sempre di più, composta dalla sovrapposizione di molteplici reti di collegamento, trasporto, comunicazione, verde. Le reti non possono più essere considerate fatalità tecniche decise e progettate “in sede separata”: esse sono la materia fondamentale di cui è fatta la metropoli stessa. Uso volutamente la parola “materia”. Siamo nella fase - direi “delicata”, se non fosse un aggettivo inflazionato - in … Continua »

il nostro tempo

LA STRANA VITA DEL CICLISTA URBANO

Tra pedoni, ciclisti e automobili chi è l’utente debole?

Stefano D Onofrio

Ho fatto una ricerca su Google: “ciclisti indisciplinati”. Quello che ne viene fuori è un panorama assurdo e incredibile. Teolo Moreno Valdisolo (Padova), Reggio Emilia, Sovico e Macherio (Monza e Brianza), Cremona. Questi i primi nomi dei comuni nei quali sindaci e altre autorità hanno “dichiarato guerra” alla terribile piaga delle biciclette. Il sito “sicurauto” parla dei ciclisti come del “nuovo incubo di Milano”. Perché tanta acrimonia, nel nostro paese e anche nella nostra città, verso il mezzo di trasporto considerato unanimemente come il più efficace ed efficiente, pulito, economico, poco … Continua »

l'intervento

MILANO E LE MODIFICHE COSTITUZIONALI

I guasti di un incauto legislatore e il destino della Città Metropolitana

Valentino Ballabio

Ogni problema ha tre soluzioni: la mia, la tua e quella giusta. Così al prossimo epocale referendum costituzionale il mio No e il tuo Si (e viceversa) rischiano di eludere una ragionevole e limitata correzione di quella parte del Titolo V che già fu cambiata nel 2001 con esiti perniciosi: ovvero - nel maldestro tentativo di inseguire le velleità devolutorie e federaliste di una Lega ancora rampante - il rapporto ambiguo ed equivoco allora instaurato tra Stato e Regioni. Ebbene tale misura, che ebbe l'effetto di gonfiare impropriamente le funzioni amministrative … Continua »

passato & presente

EXPO E LO SVILUPPO DI MILANO

Expo è stata di chi se l’è presa ma per chi la vuole non è troppo tardi

Giacomo Biraghi

Stiamo assistendo a tante celebrazioni dell’anniversario dall’apertura di Expo. Da creatore e tuttora convinto portabandiera degli expottimisti credo che occorra rapidamente riflettere su quali elementi portare avanti per lo sviluppo futuro di Milano. La mia risposta è semplice: l’esposizione universale è stata generativa soprattutto come piattaforma di sperimentazione e rete di soggetti autonomi (412 dentro le mura del sito espositivo, tra stati, ONG e aziende, migliaia fuori). Non mi stancherò mai di dirlo, Expo è stata di chi se lo è preso, è stato evento forte perché intrinsecamente debole, cioè piattaforma … Continua »

interrogativi milanesi

SE MI GUARDO INTORNO NELLA MILANO DEI GRATTACIELI

Riflessioni e spaesamento in una città indecifrabile

Oreste Pivetta

Almeno una volta alla settimana mi capita di transitare da viale Tunisia verso la stazione Garibaldi, in genere nella tarda mattinata. Scelgo l’ampio marciapiede di un bagliore accecante sotto il sole dalla parte dei vitrei palazzoni o grattacieli di viale della Liberazione, dopo aver traversato non senza qualche difficoltà per una curva e una controcurva fino al semaforo (ma chi disegna i percorsi pedonali?). Proseguo, costeggiando vetrate e vetrate, che si interrompono di tanto in tanto con una porta aperta da un elettricista in opera di manutenzione o da un … Continua »

scuola & società

LUNGA VITA AL LICEO CLASSICO! CONVEGNO NAZIONALE A MILANO

Ripensare un liceo cardine di un mondo che cambia

Rita Bramante

Milano ha accolto decisori ministeriali, studiosi di fama internazionale, dirigenti scolastici e docenti da tutta Italia per parlare di formazione classica, di digital humanities, nell’era digitale. Il Liceo classico, scuola dal glorioso passato, attraversa in Italia, come in altri Paesi, un’evidente crisi e è necessario pensare al suo presente e al suo futuro, sensibilizzando l’opinione pubblica intorno a un indirizzo di studi che rappresenta le radici del pensiero europeo e rilanciando la sua forza di attrazione. Se ne è parlato per due giorni il 28 e 29 aprile nel convegno … Continua »

Le foto, i video, i testi presenti su ArcipelagoMilano.org possono essere stati ricavati anche da Internet e, dopo opportune verifiche al fine di accertare il regime di libera circolazione e non violare il diritto d’autore o altri diritti esclusivi di terzi, sono valutati di pubblico dominio.. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo alla redazione scrivendo all’indirizzo e-mail redazione@arcipelagomilano.org che prontamente provvederà alla rimozione dei materiali utilizzati.
Licenza CC-BY-NC-ND
Eccetto dove diversamente indicato quest'opera è rilasciata con licenza Creative Commons - BY-NC-ND