Fai una donazione Invia a un amico
MILANO: IL BELLO DELLE TESTATE CIECHE
Foto di urbanfile
il fotoracconto continua su urbanfile, clicca sull'immagine!
Editoriale

IL SASSO NELLA SCARPA DI GIULIANO PISAPIA

Luca Beltrami Gadola

Sabato scorso, alla chiusura della manifestazione indetta da Sinistra ecologia e libertà – dal titolo 2011- 2021 La Milano che possiamo – allo spazio Soderini, a proposito della politica milanese Giuliano Pisapia ha dichiarato: «Più che un dubbio è una certezza, qualcuno a Roma crede che la realtà milanese sia un percorso da sconfiggere e non da replicare. Dico qualcuno, non tutti, dentro il Pd». Si è tolto un sasso dalla scarpa e ha fatto bene: mai come oggi è importante dire quello che si pensa, senza tatticismi e senza … Continua »

sotto il riflettore

TRIBUNALE DI MILANO. LA STRAGE, IL RANCORE E LA ROBA

Giuseppe Ucciero

Su quale conto mettiamo i morti di Milano? E su quale l'assassinio del giudice Ciampi? Eravamo abituati a metterli sul conto della mafia, dello stato deviato e del terrorismo, rosso o nero. Ma erano tutti o quasi investigatori, morti sul campo di battaglia che avevano scelto, eroi anche borghesi, spesso borghesi: magistrati, docenti universitari, dirigenti d'impresa o anche commissari liquidatori, come Giorgio Ambrosoli. Questa volta, no. Un giudice della sezione fallimentare è assassinato da un uomo d'affari, che rivoleva la sua "roba". La vicenda dell'uomo Giardiello ci squaderna così, nella … Continua »

città

STAZIONE CENTRALE – MAGAZZINI RACCORDATI – ABUSO DI POSIZIONE DOMINANTE

Angelo Cappellina

Non si sa molto del progetto, anzi project, di Giugiaro Architettura per i Magazzini Raccordati della Milano Centrale Station. Per chi non li conosce, i Magazzini Raccordati sono un enorme complesso edilizio Novecento (hanno compiuto 100 anni nel 2014) di circa 40.000 mq, una volta sede di attività commerciali e distributive ma da quasi 15 anni in uno stato di crescente abbandono via via che la proprietà chiudeva i contratti d'affitto in vista di una sempre imminente ristrutturazione.   Il complesso, 130 magazzini a volta con tutte le serrande sbarrate tranne una … Continua »

l'intervento

TRAFFICO A MILANO. ANCHE LUDOVICO IL MORO PUÒ DORMIRE TRANQUILLO

Luigi Santambrogio

1484, Milano la peste nera si porta via 50.000 concittadini. L'ecatombe induce il Duca Ludovico, il Moro a incaricare Leonardo da Vinci a presentare un programma di rinnovamento urbanistico della Città. Leonardo osserva la realtà, le dinamiche, ne coglie i limiti e le potenzialità inespresse. Soprattutto applica il pensiero nuovo che vuole perfetto il luogo entro cui l'uomo abita, si muove, lavora quale artefice del proprio destino e principale motore dell'attività economica, politica, sociale, culturale.   L'esito è immaginifico e inedito per quel tempo ma, oggi, famigliare e moderno: strade ampie, separazione … Continua »

oltre Expo

ARIA DI EXPO. SICUREZZA ALIMENTARE E QUESTIONE DI GENERE: DIBATTITO A UNA SOLA DIREZIONE

Serena Frascona

Il dibattito sulla sicurezza alimentare è riemerso con forza a seguito del forte aumento dei prezzi dei beni alimentari registrato nella seconda metà degli anni duemila, che ha ulteriormente approfondito le condizioni di povertà e insicurezza alimentare dei paesi in via di sviluppo. Nell'ambito di questa discussione, e anche a seguito della pubblicazione di due documenti chiave da parte della FAO nel 2010 e della Banca Mondiale nel 2012, si è assistito al progressivo collegamento, nelle strategie di sviluppo, della sicurezza alimentare alla questione di genere, con specifica attenzione per … Continua »

linkiesta

L’ALTRO “FUORISALONE” E IL TAPPEZZIERE BRIANZOLO

Fabrizio Patti

Come può un tappezziere della Brianza, in cattive acque dopo una vita a correre dietro ai negozianti della zona, quintuplicare le vendite e i dipendenti grazie all'e-commerce? La risposta è che non può. O meglio, che l'e-commerce è la classica punta dell'iceberg. È tutto quello che c'è dietro che rende possibile vendere online e farsi conoscere non solo oltre i confini della provincia, ma anche oltre quelli italiani e presto europei.   Il tappezziere esiste davvero, opera a Meda (MB), si chiama Berto Salotti e nel tempo è diventato un'azienda artigiana specializzata … Continua »

agenda al futuro

FUTURO PROSSIMO: OPERAZIONI ELETTORALI E TUTELA DELLA LEGALITÀ

Mario Bucello Simona Viola

Con 5 anni di ritardo sui fatti, il Consiglio di Stato ha riconosciuto che la Lista per la Lombardia, guidata dall'On. Formigoni, aveva falsificato centinaia di firme per l'ammissione alla competizione elettorale lombarda e che il procedimento elettorale seguitone era invalido e avrebbe dovuto essere annullato.   La giustizia penale ha frattanto già individuato e punito i colpevoli (tra i quali, occorre a onor del vero riconoscere, non è incluso l'On. Formigoni, ma sono purtroppo inclusi autorevoli rappresentanti delle istituzioni). Ora il Giudice Amministrativo chiude il cerchio proclamando formalmente l'invalidità delle operazioni … Continua »

spazio pubblico

LAVORI PUBBLICI: LA DISFATTA DI PORTA TICINESE

Alberto Caruso

La sistemazione della Darsena e di Piazza XXIV Maggio, ormai quasi ultimata, è l'ennesima dimostrazione che le modalità di affidamento dei progetti e dei lavori vanno ripensate. La più diffusa modalità di affidamento delle opere maggiori, tutta italiana, è l'appalto integrato. Essa è fondata sul "progetto spezzatino", cioè sul fatto che la prestazione progettuale è un servizio da misurare e valutare quantitativamente, per cui si può affidare senza scrupoli di sorta il progetto preliminare, quello definitivo e quello esecutivo a tre soggetti diversi, e la direzione dei lavori a un … Continua »

città metropolitana

LA GRANDE MILANO E TRE PICCOLI PUNTI DI SOSPENSIONE …

Valentino Ballabio

Può il destino di una grande metropoli restare sospeso a modesti puntini ortografici ... ? Stando alla proposta di delibera consiliare di modifica dello Statuto comunale milanese (primo firmatario Andrea Fanzago) avente per oggetto il titolo sul "decentramento" può accadere. Infatti l'avvenire della neonata gracile città metropolitana è strettamente legato alle scelte del capoluogo circa quanto intenda devolvere in favore dei futuri municipi e dunque mutare, o persino superare, la propria struttura e funzione.   Le opzioni possibili variano per misura: decentrare niente (ovvero fingere di), poco, tanto, tutto (*); ma la … Continua »

città e botteghe

ATELIER D’ARTE NEL CUORE DI MILANO

Rita Bramante

Dimore storiche, cortili nascosti e giardini aperti in occasione delle visite organizzate dall'Associazione culturale Città Nascosta Milano e delle Giornate di Primavera del FAI; aree dell'archeologia industriale milanese accessibili durante il Fuori Salone del Design: momenti in cui è possibile addentrarsi in una Milano poco nota o sconosciuta e scoprire luoghi della città di solito inesplorati. Analogamente durante le Giornate Europee dei Mestieri d'Arte, promosse a partire dalla Francia in diversi paesi dell'Unione nell'ultimo fine settimana di marzo per dare valore alle arti applicate, Milano apre le porte di botteghe … Continua »

musica
arte
libri
sipario1
cinema