Fai una donazione Invia a un amico
UN PO' DI STORIA IN MEZZO AL TRAFFICO
Foto di
il fotoracconto continua su urbanfile, clicca sull'immagine!
Editoriale

IL MESSAGGIO DI FINE ANNO DI PISAPIA: PER SOGNARE ANCORA

Luca Beltrami Gadola

Il messaggio del Presidente Giorgio Napolitano del prossimo 31 dicembre non sarà usuale: è il suo ultimo, la sua ultima esternazione prima di lasciarci. Lo attendiamo con ansia e ne abbiamo bisogno perché come ha già fatto negli anni scorsi, ci racconterà del passato recente e ci darà speranza per il futuro, accompagnata da saggi ammonimenti. Immagino che ci stia già pensando, anche se la fine d'anno non è così vicina. A noi milanesi piacerebbe forse anche ascoltare un messaggio di fine anno del nostro sindaco, certo non trasmesso a reti … Continua »

Dal palazzo

MILANO: “L’ANNO VECCHIO È FINITO ORMAI MA QUALCOSA ANCORA QUI NON VA”

Walter Marossi

Il 2014 è iniziato nel segno della continuità politico/amministrativa con gli ultimi anni: il sindaco protesta contro il governo per i tagli (14 Gennaio "mi rifiuto di aumentare ancora le tasse o di metterne di nuove. Abbiamo già fatto tutto il possibile, ora tocca al governo"), si annunciano grandi novità per risolvere il problema di Malpensa, si informano i cittadini della fine dei lavori in Stazione Centrale, si tromba Boeri (alla Triennale), si litiga sull'Expo e sull'Aler con la Regione. Febbraio e Marzo proseguono senza grandi novità: si discute di … Continua »

interrogativi milanesi

DICEMBRE 2014. GIUNTA MILANESE, INNOVARE PER NON MORIRE

Giuseppe Ucciero

Cosa resterà di questo 2014? Ce lo chiediamo come in una famosa canzone di molti anni fa. Molte cose si potrebbero dire sulla nostra condizione milanese, ma due ci sembrano quelle prevalenti di segno. Lo spappolamento della politica e l'appannamento dell'amministrazione di Giuliano Pisapia. Partiamo dalla seconda. Cominciato l'anno senza troppe nuvole all'orizzonte, il cielo si è fatto via via sempre più cupo, opprimente, denso di minacce, quasi angoscioso. Ci vuole davvero tanta forza e tanta convinzione per reggere la congiuntura, certo, ma da sole non bastano. Occorre la lucidità di … Continua »

primo piano

CITTÀ METROPOLITANA. COSA C’È DOPO LO STATUTO

Fabio Arrigoni

In settimana dovrebbe arrivare all'approvazione lo Statuto della Città Metropolitana. Il testo – fin troppo articolato – detta i principi cui s'ispira l'ente, le competenze degli organi, i rapporti con i Comuni e le aree omogenee (ossia – semplificando- l'insieme di più Comuni) e con le Zone di Milano, gli strumenti di partecipazione popolare, l'organizzazione, le norme transitorie in attesa dell'elezione diretta di Sindaco/a e Consiglio metropolitano. Ovviamente, il testo potrà piacere ad alcuni ed essere criticato da altri. Come tutti i testi statutari (ossia destinati a essere l'impronta di … Continua »

agenda al futuro

ARCHITETTI IN CRISI: UN FUTURO DA PROFESSIONISTII 2.0?

Giuseppe Longhi

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, per voce del suo Presidente, illustrando i risultati della quarta indagine sullo stato della professione promossa dallo stesso Consiglio in collaborazione con il Cresme, si aggrega al lamento internazionale per la caduta del mercato professionale ("siamo alla soglia della povertà" dichiara il Presidente), di conseguenza invoca "un grande progetto governativo d'investimento in idee e denaro sulle città per intervenire sugli 8 milioni di edifici che si avviano a fine vita; per risparmiare 25 miliardi di euro all'anno di energia; per mettere le case e le … Continua »

il nostro tempo

“SENTINELLI DI MILANO” CON ALLEGRIA CONTRO L’OMOFOBIA

Silvia Cutaia

Nel 1979 la Rai mandò in onda "Processo per stupro": un gruppo di quattro "bravi padri di famiglia" aveva segregato e stuprato una ragazza di diciotto anni che ebbe il coraggio di denunciarli. La Casa delle donne aiutò la ragazza a costituirsi parte civile e a farla difendere dall'avvocatessa Tina Lagostena Bassi. Il processo fu uno shock per l'Italia intera: la ragazza da accusatrice, divenne accusata. Di cosa? Di non essere una brava ragazza, cioè di essere di "facili costumi"; di essersi messa in piazza e di essersi ulteriormente disonorata; di … Continua »

città

STADI E FIERE: SCHIZOFRENIA MILANESE?

Paolo Viola

È sorprendente la paciosità con cui la stampa ha accolto la notizia che il Milan vorrebbe fare uno stadio nel sito della ex Fiera - e cioè fra viale Scarampo e le vie Serra e Gattamelata - per 42.000 spettatori (avete capito bene, quarantaduemila, più di tutti gli abitanti di Bassano del Grappa), e che il Comune e la Fiera proprietaria dell'area avrebbero già manifestato il loro accordo o parere positivo. Dico sorprendente perché la proposta è stata presentata alla Fiera di Milano dalla presidente della società sportiva Barbara Berlusconi … Continua »

pensieri territoriali

REGOLAMENTO EDILIZIO, DALLA BOZZA ALL’ADOZIONE

Gianni Zenoni

Il 2014 è stato un anno denso come non mai di avvenimenti riguardanti il rinnovo e la entrata in vigore delle discipline urbanistiche del Comune di Milano, con grande impegno della Amministrazione che si è trovata anche a integrare i nuovi provvedimenti del Governo come il decreto Sbocca Italia e quello della Regione sul Consumo di Suolo in un PGT appena entrato in funzione, con già tante difficoltà di interpretazione e sul quale si pensa già di rimetterci mano. Iniziata anche la revisione del Piano Urbano della Mobilità sul progredire … Continua »

architettura

MILANO E L’ARCHITETTURA MODERNA. MEMORIA STORICA E IMPASSE CULTURALE

Mario Ricci

Il rinnovamento architettonico di Milano suscita dibattiti e prese di posizione anche su ArcipelagoMilano e ogni volta, quando si parla del patrimonio edilizio di Milano anzi del patrimonio edilizio tout-court soprattutto da parte di architetti e tecnici dell'edilizia, ci si imbatte in feroci critiche verso gli organi istituzionali preposti alla tutela degli edifici, sia che si tratti delle soprintendenze, sia che si tratti delle commissioni del paesaggio, colpevoli, secondo molti, di non garantire la modificazione e la libera rigenerazione della sostanza edilizia, oltre che di rallentare in complessi iter burocratici … Continua »

sotto il riflettore

LA M4 E LO STATUTO: CONTRADDIZIONI METROPOLITANE

Giuseppe Natale

La bozza di statuto preparata dalla commissione del Consiglio metropolitano è la fotocopia di quella scritta dal PIM (Centro Studi per la Programmazione Intercomunale Milanese), in collaborazione con le Università Statale, Cattolica e Bocconi: l'intera sacra accademia, si fa per dire, al servizio del Comune di Milano, il grande committente. Per questo compito, solo il PIM ha ricevuto un contributo di 110.000 euro stanziato con delibera di Giunta il 16 novembre 2012, nonostante l'ente abbia in dotazione i fondi per espletare il compito istituzionale di fare ricerche e studi per … Continua »

panottico milanese

MILANO: UN’ANIMA DIVISA IN DUE?

Giulia Mattace Raso

Se ne è discusso a lungo, se ne è venuti a capo solo in parte, tra polemiche, dimenticanze e omissioni: il confronto a distanza tra il cardinale Scola e il sindaco Pisapia sembra solo l’ultimo epilogo di un discorso pubblico che si interroga sul proprio biglietto da visita, poco prima di offrirlo al mondo in arrivo con Expo. Anima, brand, identità (Milano): l’identità è ciò che rende definibile e riconoscibile e insieme consapevolezza della propria personalità. L’anima rappresenta l’essenza di questa personalità, è il soffio che renda viva la materia. L’idea … Continua »

cultura

EXPO 2015: FOOD IMMERSION, CIBO AL MUSEO

Rita Bramante

Le sale del Museo di Storia Naturale di Milano saranno animate fino al prossimo giugno da una mostra che offre uno sguardo inedito al cibo e alla neurogastronomia: un viaggio dal seme alla tavola di alto profilo scientifico, ma anche capace di intrattenere e divertire un pubblico di tutte le età, con laboratori, reazioni chimiche, immagini al microscopio, video didattici e incontri con esperti, exhibit interattivi, eventi di showcooking, degustazioni e semplici trucchi da utilizzare in cucina. "Food. Cibo: dai semi al piatto" propone un itinerario scientifico divulgativo che accende i … Continua »

musica
arte
libri
sipario1
cinema