Fai una donazione Invia a un amico
La foto della settimana
Foto di Marco Menghi
Editoriale

GIULIANO PISAPIA CAPOFILA DEGLI UNITARI

Luca Beltrami Gadola

Ci sono momenti nei quali le parole nella politica ritornano con particolare insistenza e una di queste è “unità”. Sono parole magiche che sembrano fatte per scaldare i cuori ma anche per gettare sgomento. Forse è un ritorno dovuto alla felice intuizione del Pd di rispolverare il vecchio logo “Festa dell’Unità” e ridarle quel ruolo che ebbe un tempo e che andava sbiadendo. Si è chiamati all’unità per vincere (“uniti si vince”) e si è chiamati per progredire (“insieme per andare avanti”). C’è anche l’unità di fronte alla paura, il grande … Continua »

sotto il riflettore

LO STATUTO DELLA CITTÀ METROPOLITANA. ISTRUZIONI PER L’USO IN UN’OCCASIONE IRRIPETIBILE

Salvatore Crapanzano

Nella prossima fase di stesura dello Statuto della Città Metropolitana, servono risposte urgenti: * Rispondere alla crescente "mancanza di fiducia" dei Cittadini verso le Istituzioni: garantire forme adeguate di democrazia diretta e costruttiva (non solo, ovviamente, l'elezione diretta del Sindaco e del Consiglio della Città Metropolitana). * Rispondere all'attuale "confusione istituzionale" che deriva dal venir meno del sistema delle responsabilità: riconoscere a ogni Soggetto che opera nell'area milanese "compiti precisi in via esclusiva", ma in un quadro di collaborazioni e controlli che facilitino e non ostacolino decisioni e interventi. * Rispondere alla "necessità … Continua »

forma partito

PARTECIPAZIONE E CITTADINANZA ATTIVA: IL PD A MILANO CI PROVA

Paola Bocci

La disgregazione sociale, con tutte le sue declinazioni, è un problema non aggirabile e non rimandabile: è il tema vero della società attuale, quasi un ossimoro politico sociale che non può non toccare in primo luogo i partiti politici e la loro funzione e coinvolgerli nella ricerca di soluzioni. Il Pd metropolitano sabato 6 settembre all'interno della Festa dell'Unità ha organizzato una intensa giornata di confronto con i suoi iscritti, coinvolgendo Movement for Change, Fabrizio Barca, Antonella Agnoli, Arci e Action Aid in uno scambio attivo, articolato in gruppi di lavoro … Continua »

verde & progetti

COL NUOVO REGOLAMENTO RIVOLUZIONE VERDE A MILANO

Elena Grandi

Il patrimonio del verde di una grande città è un bene prezioso, dal valore inestimabile. È grazie alle aree verdi, piccole o grandi, ai filari alberati, ai parchi, ai giardini, agli orti, ai terreni agricoli, ai giardini privati, che si definisce il grado di sostenibilità ambientale di una città. È il verde urbano, con le sue connessioni con il sistema delle acque, ma anche con l'edificato, l'elemento capace di conferire (o di non conferire) a una città un alto livello di benessere. "Oltre ad avere un importante valore estetico - paesaggistico, … Continua »

speciale elezioni

STATUTO METROPOLITANO. ATTENTI ALL’EFFETTO “CIPOLLA”

Roberto Masiero

La Legge 56 non è certamente una legge perfetta. Tuttavia, fra alcune ambiguità non marginali, introduce un elemento di forte significato innovativo: il principio della pianificazione strategica del territorio attraverso cui costruire un sistema integrato di infrastrutture e di servizi a dimensione metropolitana. Il primo passo previsto dalla Legge attiene tuttavia alla pianificazione istituzionale attraverso la definizione dello Statuto, che dovrà contenere le funzioni attribuite, e che definirà le competenze della Città metropolitana e dei Comuni, ivi compresi i distretti urbani omogenei e il tipo di sistema elettorale che dovrà essere … Continua »

dal palazzo

“PASTICCI METROPOLITANI”. ALLA RISCOPERTA DEL FEUDALESIMO

Daniele Vittorio Comero

Il Parlamento a fine marzo ha votato la legge 56/14, la cosiddetta legge Delrio, molto innovativa sulle Province, che non sono abolite, ma svuotate di risorse e affidate ai sindaci dei comuni. In più la Delrio ha istituito le Città metropolitane. A Roma, nel corso dei lavori parlamentari, forse preoccupati di aver concesso troppo, hanno concepito una gestione tecnicamente "elitaria" dove il voto popolare è stato abolito a favore di una ristrettissima elite politica. A Milano è pari allo 0,08% della base elettorale politica. Non sicuri dell'efficacia elitaria di tale norma, … Continua »

il nostro tempo

USCIRE DALLA CRISI IN SETTE MOSSE

Pier Vito Antoniazzi

Se si vuole affrontare la crisi forse non basta analizzare cause economiche e politiche, forse occorre andare alla radice dei paradigmi culturali dominanti che ci hanno portato fin qui. Ci hanno provato due lavori, pubblicati da Feltrinelli, che sono involontariamente complementari. Primo dato in comune (a parte l'editore e la tipografia): entrambi sono scritti con "doppio sguardo" (direbbe Marina Terragni) cioè insieme da un uomo e una donna. "La società generosa" di Pier Mario Vello e Martina Reolon è stato stampato in febbraio di quest'anno, "Generativi di tutto il mondo … Continua »

botta & risposta

CITTÀ METROPOLITANA: CITTADINI E ISTITUZIONI SEMPRE PIÙ LONTANI?

Giuseppe Natale

L'ennesima legge istitutiva delle Città Metropolitane (la n. 56 / 2014 ) ingrossa il fiume in piena di leggi e leggine, decreti e regolamenti, che scorre da oltre un trentennio verso le morte gore del degrado delle istituzioni e della riduzione della democrazia. È "molto pasticciata", afferma il direttore di ArcipelagoMilano: come dargli torto? Contiene "rischi di incostituzionalità", dimostra Besostri. Tutto si tiene nella direzione del rafforzamento del potere esecutivo (del capo di governo o dell'uomo solo al comando, come si usa dire): legge elettorale ultramaggioritaria e blindata, abolizione del senato … Continua »

Panottico milanese

BINDI SERRACCHIANI E BUSSOLATI. LA PROVA DEL NOVE

Giulia Mattace Raso

Pietro Bussolati è chiamato a una dura prova il 28 settembre. Dimostrare che il neoeletto consiglio metropolitano non è in ritardo sul “Tempo delle donne”. In quella stessa domenica in città si elegge il consiglio metropolitano e si chiude la kermesse promossa dal Corriere della Sera dedicata a “indagare su scienza e politica, arte e cucina, sessualità, tecnologie e lavoro, per raccontare come stanno le donne nel nostro tempo. E, soprattutto, come vorrebbero stare.” Pietro Bussolati è il segretario metropolitano del Partito Democratico che ha costruito la lista unitaria del Centro … Continua »

l'intervento

RIFLESSIONI SULLE BICI CONTROMANO DI UNO SEMPRE SU DUE RUOTE

Massimo Cingolani

Uno degli ultimi tormentoni estivi è stata la proposta di far circolare liberamente le biciclette contromano. Nonostante per molti sia già diventata convinzione, non è una proposta che possa diventare realtà poiché, La bicicletta, secondo il Codice della Strada è un veicolo e pertanto è soggetta alle regole di circolazione degli altri mezzi. Sulla problematica è intervenuto il Ministero dei Trasporti che, ha espresso parere favorevole alla circolazione nei due sensi di marcia anche nelle strade a senso unico, a patto che i Comuni autorizzino questo metodo di circolazione su strade … Continua »

musica
arte
libri
sipario1
cinema